Sarà per questo che TripAdvisor deve essere usato?

tripadvisor-conversioni

tripadvisor-conversioniQuando termina l’estate per una struttura alberghiera è sempre tempo di bilanci. Ma anche il consulente web marketing deve fare le sue analisi.

Google Analytics è uno dei modi più utili che entrambi hanno per riuscire a capire come e da dove provengono le visite e da quali fonti principali avvengono le conversioni sul sito web.

Certamente ci sono tante altre cose che si possono evidenziare con un sistema di tracciamento delle visite, ma oggi è proprio sul completamento degli obiettivi e relative conversioni che voglio concentrarmi.

Una delle strutture alberghiere che seguo e che lavora da un paio di anni circa su TripAdvisor mi ha concesso la possibilità di utilizzare i suoi dati statistici relativi alle conversioni (manterrò, su richiesta, l’anonimato sulla struttura).

Di seguito quindi potrai vedere quali sono le fonti principali che hanno generato il maggior numero di conversioni in un arco temporale che va dal 1 Giugno 2012 al 1 Ottobre 2012.

La premessa è che questa struttura ha puntato molto sul posizionamento naturale, brand e poco sull’intermediazione. Per esprimere un valore in percentuale direi rispettivamente 50% , 30% , 20%.

L’immagine di seguito rispecchia un pò le aspettative del duro lavoro ed investimento nel SEO. I completamenti di obiettivi tracciati su Google Analytics mettono al primo posto il motore di ricerca (google/organic + aol/organic) ed anche una bella soddisfazione per quanto riguarda la popolarità del brand mostrata dalle conversioni avvenute tramite visite dirette (direct/none).

Ma l’aspetto su cui riflettere maggiormente riguarda le conversioni ricevute e provenienti da TripAdvisor dalle varie versioni linguistiche.

Questo mi fa cadere nella domanda oggetto dell’articolo: sarà dunque questo uno dei tanti motivi per cui TripAdvisor resta un canale tanto ambito dagli albergatori nonostante una fama sempre più inquinata dal tema delle “false recensioni“?

Io sono giunto ad una conclusione che è quello che ho sempre sostenuto: non si mette in discussione l’efficacia del portale, dimostrabile attraverso questo semplice caso, quanto piuttosto la veridicità delle recensioni lasciate dagli utenti, alle volte sospette.

La struttura alberghiera presa in questione gode di “ottima salute” su TA e forse questo è indice di un buon risultato in termini di richieste e successivo prenotato.

Tuttavia il dilemma persisterà sempre: TA gioie e dolori, bene e male allo stesso tempo.

Il rammarico è solo quello di avere un potenziale mezzo di promozione online macchiato da un sistema di recensioni a detta di molti non sempre attendibile.

Ma questo è sufficiente per evitarlo o è meglio correre il rischio?

A voi la decisione e la risposta :-)

Sarà per questo che TripAdvisor deve essere usato? ultima modifica: 2012-10-19T14:47:39+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

  • Danilo, mi dici una cosa? La “tua” struttura lavora più o meno passivamente con TA, cioè solo col link al suo sito nell’entrata TA, o con un account aziendale?

    • E’ attiva Isabella, in tutti i sensi. Online, offline, cura il cliente ed ha account aziendale…ed ha un bravo consulente :D :D