Le nuove tendenze del web marketing turistico

Per il turismo si parla spesso di nuove tendenze.

In che senso? Nel senso che c’è un modo diverso da parte degli utenti di interpretare e usare il web. Nel momento in cui l’utente medio comincia a evolvere le sue capacità di navigazione, anche il Brand deve modificare la propria strategia di web marketing.

nuove tendenze del turismo

Da una recente ricerca di Google Travel è emerso che…

  1. Il BRAND sta diventando sempre più determinante nel turismo online. Gli utenti cominciano a conferire una certa importanza al brand e non più soltanto alla scelta della località turistica. Nuova tendenza a tal proposito dovrà essere la realizzazione, da parte delle aziende, di campagne di branding che valorizzino la propria realtà turistica.
  2. Il turismo online vede un grande interesse da parte di nuovi Paesi emergenti come la Cina, l’India e i Paesi del Golfo. Per le strutture alberghiere la nuova tendenza dovrebbe essere quella di creare apposite campagne marketing per questi Paesi!
  3. Quando si diceva che l’utente non era esperto….ebbene una volta era così, aesso non più. Una buona fetta di utenti possono essere definiti “utenti Senior“, nel senso che questi sanno come usare il web, sanno dove cercare, dove leggere, dove cliccare etc. Per questo specifico target diventa necessario programmare campagne di marketing online adatte alle loro capacità.
  4. L’innovazione tecnologica è in continua crescita, ed anche gli utenti hanno un certo senso di tecnologia dentro di se. Chi più chi meno sta covando questa cosa. Per tale motivo, una buona idea potrebbe essere quella di proporre, all’interno delle pagine web del proprio sito, nuovi e personalizzati strumenti che favoriscano l’azione (d’acquisto) da parte delle persone. In questo modo si evita l’intrusione da parte degli intermediari. I portali turistici infatti, se ci fai caso, riescono sempre ad escogitare nuovi sistemi di booking, nuove interfacce, nuove agevolazioni per chi deve prenotare. Sul sito web di una struttura alberghiera avere un buon booking online è già un inizio…
  5. Una strana e nuova tendenza viene individuata nel “lusso“. E’ come se le persone identificassero nel lusso la possibilità di fare viaggi dall’esperienza unici! Anche in questo caso allora, quando si ha qualcosa di veramente “lussuoso” da proporre, bisogna organizzare campagne mirate.

Da questi 5 semplici punti emerge una cosa in particolare. A seconda di quelle che sono le nuove tendenze del mercato turistico online, bisogna sempre farne un’analisi, e una volta individuate le nuove nicchie di mercato a cui rivolgersi, impostare specifiche e mirate campagne di web marketing.

E tu, per questa stagione estiva, hai organizzato qualche particolare strategia di web marketing turistico?

Danilo Pontone

Le nuove tendenze del web marketing turistico ultima modifica: 2010-07-09T09:10:06+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

  • Ciao Danilo,
    commento 2 delle tue riflessioni:

    1. Il Brand è sempre più importante è vero ma bisogna costruirselo da soli. Spesso ci si affida a siti come booking.com perchè si ritiene che il loro essere famosi sia una marcia in più.
    Questo invece rende debole il brand in quanto è legato al sito di booking, sito che non possiamo modificare a nostro piacimento.

    Per esperienza posso dire che “fare Brand” non porta vantaggi nell’immediato. A volte richiede anche più di 12 mesi di campagna marketing intensa ma una volta che il sistema è partito i risultati arrivano da soli e con una quantità inimmaginabile.

    5. il nostro sito è il biglietto da visita più importante.
    E’ come se il cliente visitasse il nostro hotel/agenzia/viaggio direttamente.

    Quindi la grafica deve essere curata nei minimi dettagli in modo tale da trasmettere quel lusso (o quel messaggio [natura, divertimento]) che l’utente cerca.

    Qui bisogna trovare il coraggio di dire no a siti internet che non riescono a strappare quel “wow” agli utenti.
    La ricerca e l’innovazioni solo le migliori armi per farlo.

    • Ciao Davide!
      Ti ringrazio per il tuo preciso commento.
      Non posso aggiungere altro, se non dire che sono completamente d’accordo con te. Rafforzare e diffondere il Brand non è una cosa semplice, non è come andare al supermercato a prendere qualcosa. Ci sono aziende che per variabili differenti possono avere vita più semplice in questo senso, e altre aziende che invece potrebbero fare una gran fatica per emergere. Una cosa è certa: per fare brand non ci può affidare solo ed esclusivamente al web. Ci vogliono sostanziali azioni anche dall’esterno. Comunque nel mio post partivo dall’ipotesi in cui un’azienda, in questo caso mi riferisco agli hotel, può già contare su una certa ricnoscibilità del proprio brand. :)

      Sul discorso del sito come biglietto da visita non c’è altro da aggiungere. Già in passato ho trattato l’argomento per far capire quanto sia importante questo aspetto!

  • Credo che solo chi è veramente molto esperto di web marketing turistico possa riuscire a scoprire le nuove tendenze online e beneficiarne. Purtroppo le aziende turistiche si buttano nel web marketing quando ormai è troppo tardi per avere successo nell’immediata stagione estiva.

    • Ciao Carmelo!
      Quello che dici è vero, e se ci penso mi getto nello sconforto. Però sono ottimista, o forse un illuso, ma qualcosa cambierà. Deve cambiare!

  • Ciao Danilo
    e complimenti per le tue osservazioni.
    Volevo solo accennare in riferimento al punto 4, sono d’accordo con te di potenziare il sito web dell’hotel con degli accorgimenti che attirino il cliente a prenotare e soprattutto ad usare un buon software di bookng online.

    Pensiamo a quante prenotazioni vengono perse per il fatto che un albergo non ha il booking online nel proprio sito web.

    Inoltre se leggo il punto 3 (utenti senior) veramente oggi più che mai l’albergatore deve essere preparato tecnologicamente.

    Ciao a tutti, Giuseppe

    • Ciao Giuseppe!
      Mi fa piacere che la pensiamo allo stesso modo. Sono sicuro che prima o poi le cose cambieranno, perchè c’è necessità di cambiare (per forza di cose).
      Il software di booking online? Penso che sia una cosa indispensabile tanto quanto l’avere il sito web della propria struttura ricettiva ;)
      Grazie del commento!

-->