Come lavorare bene in Hotel attraverso la strategia delle 4 C

lavorare-hotel-strategia-4c

Lavorare bene è possibile o solo un sogno?

Lavorare bene intendo con i colleghi, con i vari reparti e in questo caso mi riferisco ad una struttura alberghiera. Ogni esperienza lavorativa ci insegna qualcosa, anche qualora fosse negativa e ho capito quanto sia importante avere un team affiatato che ti porta a lavorare bene.

Ma nella realt√† √® possibile? Una risposta sarebbe ‚ÄúS√¨ se sei fortunato‚ÄĚ, ‚Äús√¨ se sei amico del capo‚ÄĚ e potrei ipotizzarne altre ma a mio parere dico che √® possibile trovare un team affiatato se si seguono le 4 C.

1. COMUNICAZIONE

Si può comunicare anche senza le parole, quante volte avrai sentito questa frase? Immagino troppe fino ad avere la nausea.

Credo che la comunicazione sia alla base di tutto, specialmente in una struttura alberghiera dove ogni reparto √® in stretto contatto e si tiene in equilibrio l’uno con l’altro.

Pensa ad esempio se la receptionist non comunicasse un’intolleranza di un ospite alla cucina o se non comunicasse al manutentore che si √® rotta la doccia di una camera. Piccole cose, a volte scontate ma che fanno la differenza.

2. COLLABORAZIONE

Collaborazione, questa parola bellissima al quanto difficile da attuare. Collaborare e non competere!

Spesso tra colleghi c’√® qualcuno che vuole prevalere o farsi vedere, ecco nessuno ha bisogno di supereroi ma di colleghi. Collaborando si pu√≤ raggiunge l’obiettivo finale (superare il Ferragosto, scherzo!).

Capiterà di incontrare colleghi poco simpatici, ci sta fa parte della vita, ma credo che sia fondamentale avere lo stesso obiettivo e passione. Collaborazione non intesa solo tra colleghi ma anche tra i reparti della struttura.

3. CORAGGIO

Coraggio di affrontare gli imprevisti, di essere pronti a tutto, pronti ad aiutare il collega in difficoltà.

Il settore dell’ospitalit√† ci espone alle persone e ogni persona ha dei bisogni diversi seppur comuni e dovremmo essere pronti ad ogni richiesta. Coraggio di sorridere anche se la giornata √® storta, coraggio di andare oltre al cliente un po’ pretenzioso (ammettilo, credo che sia capitato anche a te), coraggio, soprattutto, di dire il proprio pensiero ad un collega qualora ci trovassimo in un punto discordante.

4. CHIAREZZA

Questo punto si collega al primo. Chiarezza quando si comunica, che sia un passaggio di consegne al collega ma anche quando si espone le informazioni riguardo ai servizi dell’albergo al nostro ospite.

Credo che questo punto sia fondamentale soprattutto quando si parla con gli ospiti, perché nessuno vorrebbe avere critiche al momento del check-out.

Spesso si inviano le e-mail in cui sono elencati tutti i servizi disponibili ma come ben sai nessuno legge oltre ci√≤ che gli interessa e spesso si creano incomprensioni, inutile dire che c’era scritta nella e-mail inviata, l’ospite sta gi√† reclamando. Quindi meglio essere chiari al momento del check-in per evitare incomprensioni future, inoltre diventa anche un momento per instaurare un rapporto con il cliente.

Al giorno d’oggi √® fondamentale instaurare un bel clima di lavoro all’interno del team, ogni lavoro √® difficile ma diventa ‚Äúleggero‚ÄĚ quando si hanno momenti dove si pu√≤ scherzare. Lo so che penserai che sono folle o che sogno ma penso che sia alla base di una buona riuscita del lavoro, in fondo tutti vendono camere ed √® proprio il fattore umano che fa la differenza. Basta crederci ed utilizzare i mezzi giusti.

Vorrei concludere con questa citazione di Frank Sonnenberg

If work isn't fun, you're not playing on the right teamClick To Tweet
Come lavorare bene in Hotel attraverso la strategia delle 4 C ultima modifica: 2018-11-02T12:25:35+00:00 da Chiara Pacetti
The following two tabs change content below.

Chiara Pacetti

Diplomata in tecnico turistico, laureanda in economia del turismo. L’ospitalità è la mia passione, ancor meglio se unita con il mondo enogastronomico. La curiosità mi tiene viva.