Checklist del Sito Web: l'Home Page

Spesso e volentieri per molti albergatori i problemi principali derivanti dalla propria presenza sul web sono due: il posizionamento sui motori di ricerca e le campagne adwords.

Nel primo caso il posizionamento non è buono come si vorrebbe e nel secondo caso la campagna non da i frutti che si speravano. Causa di questo le poche prenotazioni online.

checklist del sito web

Ma ti sei mai domandato se il tuo sito web presenta le caratteristiche giuste che spingano l’utente a compiere una prenotazione?

Ritengo che ci siano 6 elementi principali per un sito di cui bisogna avere particolare cura.

Per rendere il tutto più leggere suddividerò gli argomenti volta per volta.

Il primo elemento è l’Home Page che dovrebbe avere le seguenti caratteristiche:

  1. Tipologia di struttura ricettiva e ubicazione devono essere subito identificabili. Non può essere l’utente a intuire se si tratta di un B&B o un Agriturismo o un Residence.
  2. Evidenziare la presenza di eventuali offerte speciali e promozioni.
  3. Il BRAND della struttura alberghiera deve essere subito visibile nella parte in alto a sinistra della pagina.
  4. I contenuti testuali e gli spazi presenti in Home Page hanno un peso specifico, cioè devono essere inseriti a rigor di logica e non tanto per far vedere che l’utente può leggere qualcosa.
  5. L’Home page deve trasmettere subito credibilità e fiducia al tuo potenziale cliente. Per fare questo il punto 4 diventa fondamentale. Scegliere con cura le informazioni da divulgare possono tramutarsi in un primo passo verso una prenotazione.

Nell’Home Page tutto deve ruotare intorno alla semplicità e chiarezza della navigazione e gli inviti all’azione devono essere messi in risalto (ad esempio quando hai delle offerte speciali e promozioni).

Ci ho messo un pò a trovare qualcosa del genere, ma per farti un esempio guarda la homepage di questo sito: Hotel Maxim Verona

Spesso sono i siti di e-commerce  che devono stare particolarmente attenti a questi aspetti. Sull’e-commerce l’utente deve avere tutto chiaro e deve poter capire subito dove scoprire la gamma di prodotti online e dove poter acquistare. Comunque provate a guardare anche questo sito per farvi un’idea di come può essere impostata una Home Page: More Than (appena entrate nel sito fermatevi a guardare quello che vi appare, non c’è bisogno di scorrere tutta la home).

Nel prossimo post qualcosa in più riguardante la Navigazione!

Danilo Pontone

Checklist del Sito Web: l'Home Page ultima modifica: 2010-09-11T08:43:52+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

  • Ciao,
    post molto interessante che, purtroppo, spesso si scontra con realizzazioni in Flash in grado di attirare solo il responsabile dei siti Internet.
    Credo si debba trasmettere un messaggio molto chiaro in merito ad home ed altre pagine: e’ opportuno realizzare un ambiente confortevole che trasmetta un messaggio chiaro e specifico con testo ed immagini ben selezionate.

    Complimenti per il blog,
    Danilo.

    • antonio

      All’ottimo post aggiungerei i seguenti punti:

      1)Utilizzo di fotografie professionali che mettano in risalto la bellezza della struttura ed i luoghi circostanti in modo da coinvolgere “emozionalmente” il possibile cliente.

      2)Non farsi prendere dalla tentazione di inserire tutte le informazioni nell’home page, ma agevolando una lettura distesa delle informazioni principali, scelte con logica persuasiva che spingano l’utente a tranquillizzarlo prima ed a compiere l’azione successiva (la compilazione del form)come spiegato da Danilo al punto 5.

      • Esatto Antonio!
        Si il discorso della fotografia è vero, anche se io nella Home sono amante di una bella foto rappresentativa dell’esterno della struttura.
        Per far vedere tutto il resto ci sono le pagine dedicate alle camere, servizi e dintorni della struttura.
        Per dirti anche l’esempio che ho riportato per l’hotel Maxim, non mi entusiasmano molto le foto che passano in rassegna.
        Credo distraggano troppo dal resto delle informazioni.

    • Ciao Danilo!
      Si è vero che oggi ci sono ancora realizzazioni in flash ma anche quando non sono in flash forse è meglio che siano in flash. Si insomma un bel casino :D
      Un sito efficace non è semplice da realizzare. Però pure certe oscenità che si vedono in giro credo siano difficile da realizzare eheh :)
      Vedrai che prima o poi si avrà un web perfetto (magariiii)

  • ciao Antonio,
    il punto 2 è interessante. L’home IMHO deve evidenziare un punto chiave da cui partire per cogliere l’attenzione del contatto altrimenti non comunichi niente … nel dare tutto :)

    Danilo.

  • Davide Cobelli

    L’Home Page per la lingua italiana dell’Hotel Maxim sarà anche carina ma il tag title lascia molto a desiderare, la scritta “home page” immediatamente sotto la galleria fotografica è poco professionale e la combinazione di h1 h2 h3 in alto stona con il resto della pagina… si può fare di meglio, nel complesso cmq non è male.

    Per quanto riguarda il sito More Than per quanto l’home page possa essere strutturata bene trovo l’utilizzo di quel verdino fluorescente veramente fastidioso…

    • Ciao Davide,
      di sicuro non posso darti torto per gli aspetti SEO, ma io in questo caso non sto parlando di ottimizzazione del sito e SEO (argomenti che ho già trattato in altri post).
      Sto solo facendo una disamina sul come dovrebbe essere strutturata una Home e un sito in generale per migliorare il rapporto visite/conversioni.

      Per quanto riguarda il sito More Than, è vero che il verdino fluorescente può essere fastidioso, ma anche qui mi interessava più la strutturazione della pagina. Tra le altre cose questo sito di e-commerce lo ricordavo particolarmente bene perchè veniva trattato e analizzando dallo staff di Google Adwords per spiegare quali elementi giocano a favore di un ecommerce. Devo ammettere che su More Than hanno fatto una modifica del colore, perchè qualche tempo fa non era affatto così ma era più un verde bottiglia, a mio modesto parere molto meglio. Devono aver fatto questa scelta del cambio colore per via di qualche altro motivo commerciale.

      Grazie per il tuo commento! :-)

  • FRANCESCA

    Danilo, per brand intendi il logo?
    Inoltre mi pare di capire che sei ferocemente contrario al Flash che tanto piace a tutti quelli che giudicano solo in base all’estetica…ma tutti quelli che fanno siti ti propongono qualcosa del genere, perchè i naviganti sono attratti dalle foto: quanto costa questo “vezzo” in termini di ottimizzazione?

    • Ciao Francesca!!
      Si per Brand intendo il Logo :)

      Non sono ferocemente schierato contro il Flash, però non posso di certo dire che proporrei la realizzazione di un sito in Flash, che oggi trovo piuttosto obsoleta. In questo mio vecchio post, in cui parlavo della veste grafica di un sito, trovi qualcosa in riferimento a questo linguaggio di programmazione

-->