Aggiornare in autonomia i contenuti del sito web di un Hotel

Facendo riferimento al post che ho scritto qualche giorno fa “Ecco quali pagine deve avere il sito web di un Hotel“, voglio continuare il discorso, questa volta però cercando di evidenziare quali sono le sezioni che su un sito dovrebbero essere aggiornabili.

L’albergatore infatti non può e non deve assolutamente pensare al proprio sito web come fosse una semplice brochure. Con questo voglio dire che il sito deve poter essere modificabile, soprattutto dal punto di vista dei contenuti.

Sarà capitato di sentir parlare di CMS (Content Management System) open source, che ha proprio lo scopo di permettere al proprietario di un sito, in questo caso l’albergatore, di gestirne autonomamente i contenuti. Al momento della programmazione del sito web bisognerebbe chiedere al proprio programmatore di avere in gestione una piattoforma sulla quale poter liberamente inserire e modificare i contenuti delle pagine.

Dico questo perchè mi è capitato per caso di visitare alcuni siti di strutture ricettive che oltre ad essere poco aggiornati dal punto di vista grafico, erano davvero poveri e stazionari nei contenuti. Addirittura venivano indicate date risalenti al 2005. Immaginiamo come può sentirsi disorientato un turista che entra e visita il sito. Cosa dovrebbe pensare? Forse la cosa più ovvia: “meglio non credere troppo a quanto c’è scritto”.

Dato che il sito web di una struttura deve essere il primo biglietto da visita cerchiamo di aggiornarlo adeguatamente.

Quali sono le pagine che bisognerebbe aggiornare e quelle che invece possono essere lasciate uguali nel tempo?

Per quanto concerne le pagine statiche, voglio precisare che possono restare invariate nel tempo naturalmente secondo il buon senso. Se ci sono da apportare necessarie modifiche, bisogna farle prima di tutto per facilitare la navigazione ai visitatori. Inserirei tra queste pagine quelle come il “chi siamo“, “dove siamo“, “dintorni“, “sistema di prenotazione“, “contatti” etc. Tra le pagine che invece devono poter essere modificate e aggiornate inserirei tutte quelle come le “offerte promozionali“, “novità“, “gallery“, “prezzi” etc.

Per intenderci meglio, l’albergatore deve poter aggiornare tutte le parti che necessitano di variazioni di contenuti. Quando il sito viene creato attraverso un CMS open source si avrà a disposizione un’apposita aerea alla quale accedere con username e password, dove poi poter effettuare tutti gli aggiornamenti del caso.

La cosa migliore sarebbe poter avere tutto il sito con CMS open source, capace di adattarsi a qualsiasi esigenza dell’albergatore. Poter effettuare quando e come si vuole una modifica ai testi. Essere completamente autonomi in questo tipo di attività non farà correre il rischio di proporsi ai potenziali clienti con un sito scarno, poco aggiornato e poco ricco di contenuto.

Concludo con una domanda: se ti chiedessi di modificare la descrizione del tuo hotel, o di aggiornare la gallery e i prezzi, avresti l’opportunità di farlo subito o dovresti sempre contattare il programmatore che effettuerà per te questa operazione?

Un passaggio di responsabilità che sarebbe da evitare.

[image credits: 01system.it]

Danilo Pontone

Aggiornare in autonomia i contenuti del sito web di un Hotel ultima modifica: 2010-03-09T09:32:47+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

-->