Facebook Deals è arrivato! Il tuo Hotel si è organizzato?

Questa settimana in Italia è arrivato Facebook Deals. Sono stato qualche giorno in silenzio prima di razionalizzare questo post. Ho voluto prima ascoltare e leggere le impressioni su questa bella novità.

Ad oggi sono giunto alla conclusione che molti albergatori, secondo me, non hanno nemmeno capito di che si tratta e come funzioni.  Potrei metterci una mano sul fuoco (credo che non rischierei ustioni) :-)

facebook-deals

Però è importante che tu capisca questo nuovo strumento e voglio cercare di riassumerti al meglio le funzionalità/vantaggi di Facebook Deals.

Per prima cosa è necessario avere registrato la propria struttura ricettiva su Facebook Places.

Brevemente ti dico che per registrare la tua struttura ricettiva su Facebook Places dovrai assolutamente farlo attraverso Mobile. FB Places è un servizio utile per utenti Mobile, esattamente come Foursquare. Per registrarti dovrai quindi usare l’applicazione Facebook per iPhone, BlackBerry, Android, HP webOS o Windows Phone 7. Ad ogni modo in questa pagina trovi spiegato tutto.

Adesso facciamo finta che anche tu sei su Facebook Places. Finalmente entra in gioco Facebook Deals.

In che cosa consiste?

Eccoti un video che ti riassume tutto in breve tempo (guardalo perchè dura solo 1’09” ed è chiarissimo):

Attraverso Facebook Places tu proponi un’offerta (FB Deals) ai tuoi clienti. Questi si registreranno nel luogo in cui hai pubblicato l’offerta. Solo dopo aver effettuato il cosiddetto Check-In su Facebook, i clienti potranno usufruire dell’offerta speciale.

E il vantaggio per te dove sta?

Se sei su Facebook Places hai la possibilità di legare il luogo della tua attività alla tua pagina fan. In questo modo chi effettua check-in su Places verrà a conoscenza non solo della tua offerta ma anche della pagina, potrà diventarne fan ed automaticamente diffondere sia la tua pagina sia il tuo profilo su Places che la tua offerta.

Puoi anche fare un’azione più rapida: comunicare a tutti i fan della tua pagina che hai appena creato un’offerta con Facebook Deals e invitare i fan a conoscere l’offerta di cui ovviamente si potrà godere solo effettuando il soggiorno presso il tuo Hotel.

Potresti ad esempio inserire un’offerta in cui offri uno sconto del 10% a chi si registra nel tuo Facebook Place. Potresti offrire colazione, pranzo o cena gratuita per il primo giorno, oppure un ingresso omaggio in qualche museo etc…i miei sono solo esempi, ma ne puoi inventare tanti altri.

E perchè gli utenti dovrebbero usare una cosa così stupida? (dico stupida perchè lo so che lo stai pensando, potrei mettere di nuovo la mano sul fuoco :-)

Le persone utilizzano sempre Facebook, lo utilizzano anche da Mobile e “si divertono con poco”, anzi si divertono a scoprire tutte le offerte migliori (non sono mica scemi). Almeno fai un tentativo se poi vedi che non funziona non ci avrai perso niente. Ma secondo me ne varrà la pena.

Ad ogni modo se non sono riuscito a chiarirti bene in cosa consiste Facebook Deals, se hai bisogno di comprendere e approfondire meglio alcuni aspetti, allora ti suggerisco una bella risorsa che puoi scaricare e leggere tranquillamente.

Alessandro Sportelli di FbStrategy.it rende disponibile un bel documento Guida che riassume l’essenza di questo nuovo servizio di Facebook. Lo trovi qui: Facebook Places Deals.

Se hai bisogno di qualche chiarimento puoi lasciarmi un commento.

Se hai già creato o creerai un’offerta non dimenticarti di farmelo sapere. Sono molto curioso di vedere qualcosa di pratico nel settore turistico. :-)

Danilo Pontone

Facebook Deals è arrivato! Il tuo Hotel si è organizzato? ultima modifica: 2011-02-04T09:06:59+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

  • iltommi

    Per ora in Italia, non ancora possibile creare delle offerte (deals) per tutti.
    Il servizio è partito in fase di test con 5 grosse aziende.
    Quando sarà disponibile per tutti in Italia.
    Ed inoltre, che tu sappia in USA il servizio è disponibile già per tutti?
    Cioè, chiunque può già creare un’offerta (deals) in USA?

    • Ciao Tommi, hai ragione che in Italia non è ancora possibile fare offerte. Per ora hanno aderito come partner solo Poste Italiane, Benetton, la società di calcio Milan, Tim e Vodafone. Vado a ricordo e non so se ce ne sono di nuove.

      L’importante per ora è cominciare a capire almeno di cosa si tratta, e se mai il servizio sarà reso disponibile per tutti sarà più facile cimentarsi :)

      Per quanto mi chiedi, in USA non so esattamente se la situazione sia diversa dall’Italia e aperta a tutti. Però leggevo che in USA non sta riscuotendo il successo che si credeva. Le persone sono un pò restie nel far sapere la loro esatta geolocalizzazione. A questo punto mi viene il dubbio che se Facebook Deals non parte in America sarà ancor più difficile che ciò avvenga a pieno ritmo in Italia :)

      Grazie per il commento, anche se hai svelato il mistero che non è un servizio attualmente praticabile. Alle volte con gli albergatori certe cose vanno omesse per farli avvicinare agli strumenti :P

  • iltommi

    Per ora in Italia, non ancora possibile creare delle offerte (deals) per tutti.
    Il servizio è partito in fase di test con 5 grosse aziende.
    Quando sarà disponibile per tutti in Italia.
    Ed inoltre, che tu sappia in USA il servizio è disponibile già per tutti?
    Cioè, chiunque può già creare un’offerta (deals) in USA?

    • Ciao Tommi, hai ragione che in Italia non è ancora possibile fare offerte. Per ora hanno aderito come partner solo Poste Italiane, Benetton, la società di calcio Milan, Tim e Vodafone. Vado a ricordo e non so se ce ne sono di nuove.

      L’importante per ora è cominciare a capire almeno di cosa si tratta, e se mai il servizio sarà reso disponibile per tutti sarà più facile cimentarsi :)

      Per quanto mi chiedi, in USA non so esattamente se la situazione sia diversa dall’Italia e aperta a tutti. Però leggevo che in USA non sta riscuotendo il successo che si credeva. Le persone sono un pò restie nel far sapere la loro esatta geolocalizzazione. A questo punto mi viene il dubbio che se Facebook Deals non parte in America sarà ancor più difficile che ciò avvenga a pieno ritmo in Italia :)

      Grazie per il commento, anche se hai svelato il mistero che non è un servizio attualmente praticabile. Alle volte con gli albergatori certe cose vanno omesse per farli avvicinare agli strumenti :P

  • Guardando la mappa della propria zona, si possono vedere le aziende abilitate:

    http://www.facebook.com/deals

    Io ho trovato la Sisley.

    • Ciao Enrico!!
      Bravo. Anche io vedo due offerte della Sisley di Verona. Lo avevo appena segnalato sul mio profilo facebook. ;)

  • Guardando la mappa della propria zona, si possono vedere le aziende abilitate:

    http://www.facebook.com/deals

    Io ho trovato la Sisley.

    • Ciao Enrico!!
      Bravo. Anche io vedo due offerte della Sisley di Verona. Lo avevo appena segnalato sul mio profilo facebook. ;)

  • Pietro

    Scrivi qui il tuo commento.
    Scusa ma quest’applicazione può essere utilizzata anche da portali turistici. Noi abbiamo centinaia di offerte ..

    • Bè oddio, solitamente ci vorrebbe una struttura fisica in cui l’utente può entrare di persona. Magari potreste sviluppare qualche idea con qualche struttura ricettiva presente nel vostro portale :)

  • Pietro

    Scrivi qui il tuo commento.
    Scusa ma quest’applicazione può essere utilizzata anche da portali turistici. Noi abbiamo centinaia di offerte ..

    • Bè oddio, solitamente ci vorrebbe una struttura fisica in cui l’utente può entrare di persona. Magari potreste sviluppare qualche idea con qualche struttura ricettiva presente nel vostro portale :)

  • Facebook e Google stanno facendo a pezzi i portali turistici, specialmente quelli che trattano l’argomento Hotel, vedi booking e co.

    • Si Davide sono d’accordo…chissà se sia un bene o un male…forse un bene…

  • Facebook e Google stanno facendo a pezzi i portali turistici, specialmente quelli che trattano l’argomento Hotel, vedi booking e co.

    • Si Davide sono d’accordo…chissà se sia un bene o un male…forse un bene…

-->