Copywriting: il metodo PIPA per scrivere testi persuasivi

Copywriting: il metodo pipa per creare testi che convertono

Scrivere testi persuasivi che convincano le persone a comprare i tuoi prodotti o servizi non è un lavoro semplice.

Ti sarà forse capitato di dover scrivere un testo sul tuo sito o sui tuoi profili social e non sapere da dove cominciare o quali leve sfruttare per coinvolgere il lettore.

Non sarebbe bello se avessi a disposizione un modello di scrittura efficace da applicare a ogni tuo testo senza sforzi?

Questo modello esiste e si chiama “Metodo PIPA”. È una tecnica di copywriting in 4 step che puoi applicare a qualunque dei tuoi testi – email, sales letter, post sui social, copy sul tuo sito – e che ti aiuterà a scrivere senza troppa fatica.

PIPA è un acronimo che sta per Promessa, Immagine, Prova e Azione: ogni parola corrisponde a una fase che trasformerà un lettore disinteressato in un potenziale cliente.

Vediamo come funziona.

Promessa

Nelle prime righe del tuo testo devi attirare l’attenzione del lettore con un promessa concisa e incisiva. Può corrispondere al titolo del copy, al sottotitolo o alla prima riga.

In pratica, nella promessa devi riferirti agli aspetti della vita del tuo lettore che miglioreranno una volta che avrà comprato il tuo prodotto/servizio.

Il punto essenziale qui è assicurarsi che la promessa si riferisca esattamente ai desideri del tuo lettore. Per aiutarti a individuarli, puoi realizzare delle buyer personas.

Immagine

Ora, come il migliore dei pittori, devi dipingere un’immagine concreta per stimolare l’immaginazione del tuo lettore.

Usa un linguaggio emozionale per mostrargli come cambierà in meglio la sua vita dopo che avrà utilizzato il tuo prodotto/servizio.

Cerca di essere il più specifico possibile, in modo che viva già ora le sensazioni che proverà quando potrà finalmente assaporare ciò che gli stai promettendo.

Ma perché sfruttare queste figure emozionali? Perché le persone prendono le loro decisioni d’acquisto soprattutto attraverso ciò che provano emotivamente.

Prova

A questo punto, devi fornire al lettore dei fatti a sostegno di ciò che gli stai promettendo.

È quasi pronto ad acquistare, ma nella sua testa si sta facendo strada un vocina che lo fa desistere dal compiere l’azione.

E se fosse una fregatura?“, “E se questo prodotto non fosse adatto a me?”, “E se mia moglie/marito non fosse d’accordo?”

Per combattere tutte queste obiezioni, devi mostrargli delle prove convincenti di tutto ciò che hai messo sul piatto finora.

Qui funzionano benissimo le testimonianze dei tuoi clienti, recensioni, casi di studio, statistiche e altri dati che si rivolgano alla parte più razionale della mente del tuo lettore.

Azione

Siamo nell’ultima parte del testo: ormai il tuo lettore dovrebbe essere entusiasta della tua proposta.

Manca solo un ultimo tassello: devi spingerlo a compiere un’azione. Non deve però essere la classica call to action standard come “acquista ora”, “prenota subito” o “scarica adesso”.

Il segreto qui è collegare il tuo invito all’azione al mondo ideale che gli avevi promesso nelle prime 2 fasi del tuo copy.

In questo modo rafforzi l’idea che il tuo prodotto/servizio è il giusto sentiero che lo condurrà in quel mondo fantastico.

Puoi anche usare quest’ultimo step per riassumere quanto hai scritto finora, ricordando al lettore il vantaggio che otterrà se agisce subito.

Conclusioni

Con questo sistema hai accompagnato per mano il tuo lettore attraverso il processo di vendita.

Gli hai fornito tutto ciò che gli serviva per decidere di acquistare, evitando le informazioni ridondanti che l’avrebbero fatto desistere.

Grazie al Metodo PIPA, ora hai a disposizione un flusso strutturato che puoi utilizzare in ogni tuo testo per guidare i potenziali clienti verso l’azione che vuoi che compiano.

The following two tabs change content below.
Digital Marketing Specialist, elabora strategie di web marketing e ne gestisce gli aspetti operativi, in particolare content, SEO e advertising.