Ottimizzazione immagini. Come e perchè usare il tag "Alt"

tag-alt

Si dice sempre che “le immagini valgono più di cento parole“.

Questa frase è ancor più vera quando le immagini si trovano nel contesto del web. E devi sapere che anche per i motori di ricerca queste hanno una valenza piuttosto importante.

Dal punto di vista della SEO vi sono infatti alcuni punti da seguire e da tenere in considerazione nell’ottimizzazione del proprio sito.

Per le immagini, a livello di ottimizzazione di una pagina web, bisogna far riferimento al “tag alt“. Questo tag non è altro che la descrizione che devi dare alla tua immagine. Ma dove va inserita questa descrizione?

Se guardi il codice sorgente di questo mio post vedrai che nel codice html compare quanto segue:

<img src=”https://www.danilopontone.it/wp-content/uploads/2010/05/tag-alt-300×150.png” alt=”tag-alt” width=”300″ height=”150″ /></a>

La parte evidenziata in arancione è quello che ti deve interessare. Come puoi vedere ho dato come descrizione della mia immagine proprio quello che essa rappresenta, ovvero “tag alt“.

Ipotizziamo che tu debba fare lo stesso con la galleria di immagini presente sul sito web della tua struttura ricettiva. Per ogni immagine che inserisci nella tua pagina dovrai dare ad essa una descrizione. Se per esempio il tuo hotel di Verona ha la piscina e decidi di mettere una foto che la rappresenti, allora il tag alt che devi inserire potrebbe essere proprio alt=”piscina hotel verona“.

Ma perchè è tanto importante mettere questo elemento?

  1. Google immagini. Sicuramente sai che quando fai una ricerca su Google c’è anche la possibilità di andare a vedere quali risultati compaiono per la stessa ricerca nella parte delle immagini. Attraverso il tag alt hai la possibilità di far trovare le foto del tuo hotel. Ecco perchè è importante l’ottimizzazione delle immagini, perchè anche queste fanno parte del posizionamento sui motori di ricerca per una specifica parola chiave.
  2. Altro aspetto importante da considerare, è che la descrizione dell’immagine può andare a sopperire ad una eventuale mancanza di caricamento della stessa da parte del server o altro. Ti sarà capitato infatti di trovare alcuni siti in cui ci sono dei grandi spazi bianchi. Spesso questo è dovuto al fatto che in quel punto non si è caricata un’immagine. Lo stesso potrebbe capitare sul tuo sito, ma avendo inserito il tag alt, l’utente potrebbe leggere il testo, che è sempre meglio di uno spazio bianco.

Cosa non devi fare?

Non abusare della descrizione. Non cercare di fare il furbo andando ad inserire un tag alt di questo tipo: alt=”hotel verona, verona hotel, hotels verona, vacanza verona“. Scordati una cosa del genere! I motori di ricerca, Google soprattutto, ha degli ottimi filtri per capire che quello che stai facendo non è corretto quanto piuttosto giudicabile come spam.

Fai le cose con naturalezza. Come più spesso ho detto, il modo migliore per avere un buon risultato sui mdr (=motori di ricerca) è quello di ottimizzare il proprio sito nel modo più lineare e coerente possibile.

Bene, non ti rimane che controllare se hai già inserito il tag alt nelle immagini del tuo sito. Qualora mancasse non dimenticarti di rimediare.

Danilo Pontone

Ottimizzazione immagini. Come e perchè usare il tag "Alt" ultima modifica: 2010-05-21T09:02:57+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.