Terremoto: per Groupalia e’ un’occasione da non perdere! Vergogna!

Il 29 Maggio 2012, quando l'Emilia Romagna era continuamente colpita da scosse di terremoto, Groupalia pubblicò la seguente offerta su Twitter:

Dopo l'insorgere del "popolo del web", Groupalia rimosse il tweet che per dovere di cronaca riporto in questo articolo così come apparve.

LE PRIME SCUSE

Arrivarono poi le scuse pubbliche:

 

LA SECONDA OFFERTA INCRIMINATA

Poco dopo Groupalia nel vano tentativo di rimediare all'errore pubblicò un'altra offerta, anche questa contestata, come rivelava Pamela Ubiali nel suo tweet.

 

LE SECONDE SCUSE (UFFICIALI)

Dopo qualche ora dal triste accadimento, mi arrivò un'e-mail con il comunicato ufficiale di scuse di Groupalia.

Milano, 29 maggio 2012 – Attraverso le parole del Country Manager per l’Italia, Andrea Gualtieri, Groupalia si scusa profondamente per il tweet pubblicato questa mattina in merito al terremoto.

“Sono davvero costernato per quanto accaduto e chiedo scusa alla popolazione colpita dal sisma per averla offesa. Si è trattato di un gesto irresponsabile dettato principalmente da superficialità e inesperienza.

La catastrofe che ha colpito la popolazione dell’Emilia Romagna non può e non deve ovviamente essere strumentalizzata; è una disgrazia che merita tutto il nostro rispetto.

Mi scuso ancora e, per esprimere vicinanza e solidarietà alle popolazioni colpite dal terremoto, l’azienda ha deciso di effettuare una donazione alla Croce Rossa Italiana, da destinare alle persone coinvolte nel sisma.
Inoltre, pubblicheremo nei prossimi giorni un deal solidale, per chiunque voglia essere di aiuto e fare una propria donazione”.

Quali saranno state le ripercussioni per Groupalia a seguito di questa brutta comunicazione?

La risposta ai posteri...

  • piolo

    Invece per voi è una questione morale… ma và! Anche voi state sfruttando l’onda per avere visibilità!

    • Dato che mi conosci (certo come no!), a me interessa sicuramente della visibilità. Eh bè si…
      Leggi post in arretrato e vedrai le mie considerazioni su Groupon, Groupalia and company e poi magari capirai qualcosa di più. Ciao :)

      PS: sarebbe carino se ci mettessi la faccia nei tuoi commenti :)

      • Paolo Iabi

        DANILO PONTONE POTEVI EVITARE DI FARTI PUBBLICITà COME CONSULENTE MARKETING E BLA BLA SU UN POST CHE PARLA PRIMA DI TUTTO DI ETICA. SE POSSO DIRE LA MIA CREDO TU ABBIA FATTO UNA PESSIMA IMPRESSIONE…

        • Certo che puoi dire la tua Antoinette F. Krusowskij.

          Non ho nessun problema a sentirmi dire queste cose. Sei libera di avere il tuo parere, ma non è come dici quindi per me ha poco valore. :)

          Oltretutto curiosando sul web ho notato che sei spesso arrabbiata con molti e vai in giro a criticare altri brand. Sai non ho resistito a curiosare sulla persona che così liberamente ha voluto esprimere un giudizio su di me senza nemmeno conoscermi e sapere quello che faccio.

          PS: se posso darti un consiglio, NON SCRIVERE IN STAMPATELLO perchè è sinonimo di urlare, e non c’è bisogno di gridare per farsi sentire.

          Ciao

    • a me pare che tu, PIOLO, sia solo un coglione … ringrazia dio per averti fatto una bocca e delle mani per scrivere, ma maledicilo per non averti fatto un filtro per il cervello … io ringrazio gente come l’admin di questo blog per aver messo in luce persone/sciacalli mediatici che lucrano sulle disgrazie …

      DO UT DES cari miei… si prende quello che si riceve anche!

    • Alessandro

       Sei stato antisociale e fuori luogo come Groupalia, con questa uscita anonima!

    • semurai

      sai piNolo dove te la puoi ficcare l’onda?? su per il c…! Vai a cagare te e Groupalia Italia.

    • Provo a sfruttare l’onda anche io…sai che visibilità che mi potrà garantire ora e nel futuro!!!!
      Grazie Danilo per questa enorme opportunità…

  • Piolo sarà l’alter ego di Groupalia? Da quando mondo è mondo i coglioni risultano essere 2!

  • Renato Romano

    Purtroppo queste sono cose che succedono non per colpa delle aziende ma delle persone che gestiscono queste “bocche da fuoco” informative, una volta un comunicato stampa una promo andava vista ed approvata…

    • Ciao Renato. Infatti potrebbe essere che quel tweet sia stato lanciato senza avere consapevolezza delle conseguenze. Tuttavia che si tratti di errore o colpa, ciò non toglie che queste cose sono negative e un brand ne può subire gravi perdite. Groupon penso avrà un effetto boomerang da tutto questo.

      Ecco perchè sui Social non puoi improvvisare la comunicazione.

  • Ahahah

  • A questo punto Groupalia dovrebbe offrire ai senza tetto una bella vacanza a Santo Domingo per rimediare l’errore… Questo non toglierebbe la  “m…. pestata” (che assolutamente NON porta fortuna, come invece si crede…)  e l’ulteriore perdita di credibilità … Ma torniamo con i piedi per terra (che ancora trema… la sento io a 50 km dall’epicentro… mio fratello e sua moglie, a 10 km, hanno dovuto lasciare, fortunatamente solo in modo momentaneo, la casa, ospitati a Bologna da mia sorella…dove la terra trema comunque…) e limitiamoci a guardare il fatto in sé, un vero “suicidio mediatico”. Non so se Groupalia funziona come Groupon…. Porprio l’altro giorno vedevo un video con un intervento di Cecilia Sardeo dove spiegava che Groupon, per i primi tre mesi di una campagna è totalmente scoperta economicamente e solo dopo inizia a “recuperare”. Con “incidenti” di percorso simili, cosa potrebbe accadere se si ritardasse temporalmente il “maledetto” punto di pareggio, scoprendo quindi l’azienda ad ulteriori oneri passivi?
    Termino con una regola spiegatami da molti amici SMM del mercato spagnolo e Sud Americano: “Segui attentamente Groupon e guarda tutte le aziende della tua zona che appaiono tra le loro offerte, e quindi proponiti immediatamente dato che, sicuramente, hanno bisogno di un ottimo Social Media Marketer…”

    •  Ahah Pier Paolo bellissima l’ultima frase. Effettivamente guardare come si muove un’azienda è il modo migliore per scoprire i suoi punti deboli e capire in che modo proporsi.

      Quanto al resto, penso proprio che Groupalia non ne uscirà a testa alta da tutta questa faccenda.

  • Al contrario di molti altri casi simili l’azienda è corso subito al riparo..c’è da dire questo anche, basta con gli attacchi

    • Ciao Domenico, penso che nessuno attacchi nessuno senza una ragione. Groupalia ha raccolto ciò che ha disseminato. Poi la rabbia in questi ultimi giorni si è molto ridotta rispetto ai primi…

  • maurizio bertan

    non so voi ma io da groupalia non acquistero’ mai piu’.
    mi spiegate cosa serve avere le offerte delle propria citta’ se poi spediscono la merce,da dove non si sa,ti arrivera’ non si sa quando,il call center fa c####e,ti rispondono quando si ricordano…per me groupali puo’ anche fallire !!!!!!!!!!!!!!!

HotelMarketingEfficace

Leggi il Libro: clicca qui!