Google Hotel Ads: come e perché la tua Struttura può impiegarlo

google-hotel-ads-danilopontone
Share on Facebook31Share on LinkedIn4Share on Google+18Tweet about this on Twitter42

google-hotel-ads-danilopontone

Google Hotel Ads è un programma che può potenzialmente consentire di ricevere prenotazioni dirette provenienti dal motore di ricerca stesso.

Di seguito puoi vedere, nella parte evidenziata in rosso, dove e come compare questo programma di Google, sia per una ricerca da Desktop che per una ricerca da Mobile.

DESKTOP

google-hotel-ads-desktop

MOBILE

google-hotel-ads-mobile

Come noti su entrambe le immagini compaiono check delle date di soggiorno, i nomi delle strutture alberghiere, prezzi e alla fine del Box c’è un link “Altri Hotel“.

Cliccando sulla voce “Altri Hotel” si entra in un elenco molto più ampio e dettagliato di strutture alberghiere per la località selezionata.

google-hotel-ads-elenco-hotel

Tali risultati (20 per pagina) si rifanno al famoso Google Hotel Finder di cui avevamo già parlato in questo articolo.

Ed è in questa sezione che entra in gioco anche Hotel Ads. Cliccando infatti su una struttura alberghiera presente nei risultati proposti dal motore di ricerca si apre una schermata di questo tipo.

scheda-google-hotel-ads

Il link nella parte evidenziata in rosso permette di prenotare direttamente attraverso il booking engine della struttura alberghiera.

(NB: un occhio di riguardo anche per il numero di telefono della struttura)

ATTENZIONE: NON SOLO PRENOTAZIONI DIRETTE!

Avrai sicuramente notato che oltre alla possibilità di prenotare direttamente sul sito dell’hotel, nell’esempio riportato c’è anche Booking.com.

Il programma di Google infatti, per consentire di prenotare le strutture alberghiere preleva le tariffe dai portali su cui la struttura è affiliata. Questo vuol dire avere la probabilità di ricevere anche prenotazioni intermediate.

Ecco quindi che aderire ad Hotel Ads, integrando il proprio Booking Engine, regala un piccolo vantaggio alle strutture: acquisire prenotazioni disintermediate. Diversamente in quella scheda saranno presenti solamente le OTA.

Dunque il fatto di avere un software di booking all’interno del sito istituzionale è sempre più una scelta fondamentale.

COME ADERIRE AD HOTEL ADS

Questo è un passaggio importante. Non tutti i booking engine allo stato attuale sono “partner” di questo programma.

In questa pagina è lo stesso Google che suggerisce un elenco di partner che possono eseguire questa integrazione per le strutture alberghiere.

Devi solo verificare che il tuo fornitore di booking engine sia tra i partner. Se invece non sei ancora provvisto di booking sul sito questo potrebbe essere un incentivo in più per fare la scelta migliore sulla base delle tue strategie di vendita online.

CONCLUSIONE

Purtroppo attualmente non ho visto esserci grandi movimenti in tal senso. Non capisco se sia una questione di disinformazione, disinteresse, problemi tecnici o magari una scelta ponderata.

Eseguendo una ricerca per “hotel a verona” solamente 4 risultati su 20 (limitatamente alla prima pagina) presentano la soluzione Hotel Ads.

Anche per “hotel a roma“, supponendo che sia una ricerca molto più inflazionata, i risultati non cambiano. Solamente 4 risultati su 20 (limitatamente alla prima pagina) presentano la soluzione Hotel Ads.

Personalmente trovo piuttosto vantaggioso fare questa integrazione perché Google sta sempre più diventando una sorta di portale informativo turistico attraverso il quale l’utente può non solo reperire dettagli sulle località ma anche sull’ubicazione delle strutture, sulle caratteristiche, servizi offerti, sulle tariffe e tutto il necessario prima di giungere all’ultimo step del processo decisionale d’acquisto: la prenotazione.

Se tale prenotazione è altresì agevolata da Google Hotel Ads, il tasso di prenotazione può essere migliorato. Soprattutto se pensiamo che la stragrande maggioranza di ricerche turistiche oggi ed in futuro si esauriranno in particolar modo dal mobile.

Mettere dunque uno strumento di prenotazione come quello di Google a portata di mano del cliente è un vantaggio non da poco, anche se certamente ci sarà sempre una percentuale di probabilità che la prenotazione termini attraverso le OTA e non sul proprio sito web.

Ma questo dipende anche dal tuo sito, dal tuo booking engine e dalla capacità di essere sufficientemente
user friendly. :-)

Prima di augurarti una buona settimana di lavoro ti consiglio di leggere anche questa case history di Google in merito ad Hotel Ads.

Danilo Pontone

Share on Facebook31Share on LinkedIn4Share on Google+18Tweet about this on Twitter42
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.

HotelMarketingEfficace

Pubblicata l’EDIZIONE 2017

Ora anche in FORMATO CARTACEO: CLICCA QUI!