Ricerche da Mobile: il 70% chiama direttamente il Brand

il-ruolo-del-click-to-call
Share on Facebook0Share on LinkedIn9Share on Google+40Tweet about this on Twitter0

il-ruolo-del-click-to-callSi può leggere direttamente dal blog ufficiale di Adwords che le transazioni online sono in forte aumento parallelamente alla crescita del Mobile.

Emerge anche che il 70% delle persone che effettuano le ricerche da Mobile, tendono ad entrare direttamente in contatto con un’azienda durante il processo di acquisto.

Devi sapere che Google Adwords pilota più di 40 milioni di chiamate ogni mese. A tal proposito è legittimo pensare che se hai una campagna adwords, con l’estensione di chiamata attiva, molto probabilmente potrai ricevere diverse chiamate direttamente nella tua struttura alberghiera.

Così Google ha effettuato una ricerca con la Ipsos Research, su un campione di 3.000 ricerche mobile, atta dimostrare come le telefonate siano un mezzo usato di frequente da parte di chi deve fare un acquisto. Le telefonate dirette da mobile, avvengono sia quando una persona visiona un risultato a pagamento sia organico. Inoltre, le aziende con in evidenza nelle SERP il proprio numero di telefono, vengono percepite dai clienti in modo differente rispetto a quelle aziende che non curano questo aspetto.

I risultati che riporto di seguito, seppur non legati all’ambito turistico, aiutano comunque a comprendere le modalità d’uso da parte delle persone. Sono convinto infatti che, soprattutto in Italia, sono ancora tante le persone che potrebbero preferire una chiamata per fare una prenotazione in una struttura. Tale comportamento aiuterebbe sicuramente ad alimentare il processo di disintermediazione su cui spesso molte strutture alberghiere puntano e lavorano costantemente.

  • 62% dei consumatori che ricerca ricambi auto e servizi è molto portato al “click to call”, e il 57% lo userebbe per fare comparazioni di prezzo.
  • 60% di coloro che cercano informazioni di autonoleggio attraverso il proprio telefono cellulare userebbe le chiamate dirette, e il 44% avrebbe chiamato per fare una prenotazione.
  • il 76% utilizza la funzionalità di chiamata per fissare appuntamenti legati a servizi professionali.
  • il 61% delle persone alla ricerca di servizi finanziari sono propensi a usare il “click to call” per apportare modifiche ai loro conti bancari.

SI TELEFONA PER INFORMAZIONI O ACQUISTO

La ricerca ha voluto individuare in quale momento un consumatore è propenso alla chiamata, se nella fase d’ispirazione, di ricerca, d’acquisto e nel post acquisto.

Con il 52% ed il 61% hanno rispettivamente più importanza le chiamate nelle fasi di ricerca e di acquisto. I clienti è in questi momenti che hanno maggiormente bisogno di trovare un numero di telefono. In queste fasi, per una struttura alberghiera diventa utile mostrare il proprio telefono ed incentivare la chiamata, perché le persone sono più propense all’acquisto o sono più facilmente “suscettibili” ad acquistare.

DURATA DELLE TELEFONATE E MIGLIOR TASSO D’ACQUISTO

Secondo dati interni di Google Adwords, pare che le persone che sono entrate in contatto con le aziende, abbiano mediamente avuto conversazioni di circa 6 minuti. Questo lascia presupporre che i potenziali clienti si prendano il tempo per prelevare tutte le informazioni a loro necessarie. Nel contempo i brand hanno dalla loro il tempo di trasformare quel potenziale cliente in cliente acquisito.

Si parla poi di un +8% nel conversion rate. Ossia le aziende che abilitano il “click to call” aumentano le conversioni e gli acquisti, forse perché il pulsante di chiamata negli annunci a pagamento è molto evidente ed invitante ma forse pure perché è un mezzo pratico e comodo per avere informazioni precise.

CHI NON MOSTRA IL TELEFONO AIUTA LA CONCORRENZA

Abbiamo sin qui visto come il mobile e la funzione click to call di Google Adwords, possano contribuire nel massimizzare le vendite e condizionare il consumatore nel suo processo decisionale.

Dalla ricerca pare addirittura che la metà delle persone dichiari di essere più propensa a rivolgersi ad un’altra azienda quando non trova un recapito telefonico.

STRATEGIA CLICK TO CALL

Se per la tua struttura alberghiera hai già una campagna adwords attiva, oppure pensi di attivarne una, il mio consiglio è quello di non trascurare mai l’aspetto delle estensioni di chiamata e funzionalità del click to call.

Ti lascio di seguito alle slide gi Google e Ipsos relative alla ricerca.

Share on Facebook0Share on LinkedIn9Share on Google+40Tweet about this on Twitter0