1 miliardo di turisti per 1 miliardo di opportunità in 1 anno

1miliardo-turisti
Share on Facebook18Share on Google+5Share on LinkedIn5Tweet about this on Twitter0

1miliardo-turistiPochi giorni fa parlavo di ottimismo negli investimenti pubblicitari per il settore turistico.

Oggi rincaro la dose di ottimismo con questi dati rilevati dalla UNWTO (World Tourism Organization) che in data 13 Dicembre ha parlato di crescita del turismo con il picco di 1 miliardo di turisti in tutto il mondo.

L’UNWTO con la sua campagna “Un miliardo di turisti: un miliardo di Opportunità” dimostra come il settore travel possa guidare la crescita economica e lo sviluppo sostenibile.

Taleb Rifai, segretario generale UNWTO, in occasione del lancio della campagna a Londra nel mese scorso ha detto:

Il turista potrebbe fare la differenza con l’adozione di piccoli cambiamenti: utilizzare i propri asciugamani per più di un giorno, prenotazione di una guida locale o acquisto di prodotti locali. Ora immaginate se queste semplici azioni venissero moltiplicate per 1 miliardo: questo è il potere di un miliardo di turisti.

Ogni singola persona che ha viaggiato nel 2012, sia in vacanza che per lavoro, fa parte del miliardo e può fare la differenza. Spero che tutti si uniranno alla nostra campagna e ci aiuteranno a diffondere il messaggio che un miliardo di turisti possono davvero offrire 1 miliardo di opportunità, per la crescita economica, la creazione di posti di lavoro e il futuro del nostro pianeta.

L’UNWTO, per spiegare le sue proiezioni, si basa sui dati di arrivo dei turisti internazionali provenienti da più di 200 governi, comprendendo anche i viaggiatori d’affari. Poichè era impossibile poter conoscere le date esatte dei soggiorni dei turisti internazionali, l’organizzazione ha scelto il 13 Dicembre 2012 come giorno simbolico per identificare nel turismo quel processo di sviluppo che ad oggi rappresenta: il 9% del PIL mondiale, il 6% del commercio mondiale, 1,2 trilioni di dollari delle esportazioni e opportunità di carriera.

L’organizzazione ritiene che il turismo è cresciuto tra il 3,5 e il 4% a livello mondiale nel 2012:

  • i cinesi portano anno dopo anno la crescita del turismo al +30%
  • i russi una crescita del +16%
  • i residenti nei paesi BRIC (Brasile, Russia, India, Cina) saranno grandi trascinatori nei prossimi anni.

Le Nazioni più visitate sono: Francia (79,5 milioni), gli Stati Uniti (62,3 milioni), la Cina (57,6 milioni), Spagna (56,7 milioni) e Italia (46,1 milioni) e si prevede che le cose rimarranno così anche nel 2013 con una ulteriore crescita.

L’UNWTO prevede che entro il 2015, la metà dei viaggiatori internazionali di tutto il mondo verrà dai paesi emergenti, ed entro la fine del decennio il numero di viaggiatori del mondo raggiungerà 1,8 miliardi, con 1 persona su 10 che lavorerà direttamente o indirettamente per il settore turistico.

Il trend del turismo globale è inequivocabile: E ‘in aumento. Veloce.

Una bella sberla alla crisi ed una ventata di ottimismo per tutti.

Di seguito l’infografica (clicca sulle 2 immagini per ingrandirle).


Share on Facebook18Share on Google+5Share on LinkedIn5Tweet about this on Twitter0