Foursquare per albergatori: Non solo Special.

foursquare-brand-page
Shares

Qualche tempo fa abbiamo parlato di come Foursquare e la geolocalizzazione possano portare vantaggi per gli albergatori. Pensare, tuttavia, che la propria attività su un social come Foursquare possa fermarsi all’utilizzo degli special per attrarre o fidelizzare i clienti può essere limitante.

brand-page-foursquare

Abbiamo a disposizione strumenti potentissimi, perché non sfruttare tutte le loro funzionalità?


Anche Foursquare, come molti altri social network, mette a disposizione dei propri utenti le Brand Page. Queste nascono per dare la possibilità a tutte quelle attività che non hanno una sede fisica oppure sono dislocate su più sedi di essere presenti su Foursquare. Tu hai mai pensato che potresti sfruttarla per la tua struttura?

Usare una brand page ti permetterà di fare check-in e di lasciare Tips in altre Venue, gestire liste di venue e seguire liste create da altri utenti. Sono proprio questi pochi aspetti che ci torneranno utili per la promozione della tua struttura.

PERCHE’ USARE LE BRAND PAGE?

La risposta è più semplice di quello che pensi: Migliorare la tua Brand Reputation.

Come dice Colin Bates: “Il Brand è un insieme di percezioni nella mente dei consumatori” puoi essere percepito come una “Bella e confortevole struttura” oppure puoi cercare di diventare qualcosa “di più” nella mente dei tuoi clienti.

Fornire qualcosa utile ai tuoi ospiti, qualcosa che possa aiutarli a risolvere uno dei loro “problemi” questo è uno dei passi da fare per migliorare il tuo Brand.

Foursquare ci viene in aiuto fornendoci uno strumento dalla semplicità disarmante: I Tips.

Quante volte capita che chi soggiorna nella tua struttura, magari per un periodo brevissimo, non sappia dove mangiare, cosa vedere o come passare la serata nella tua città?

Ecco che entra in gioco la tua Brand Page, tramite questa potrai lasciare i tuoi consigli relativi a Locali, monumenti, pub o attrazioni in generale, così da agevolare i tuoi clienti nella scoperta della località dove ha sede la tua struttura. Se è già presente una Pagina adibita alla promozione territoriale, cerca di dare una visione diversa dei luoghi, qualcosa di particolare, sconosciuto ai più.

Crea una lista che contenga tutti i ristoranti che consigli, una con piccoli itinerari culturali da scoprire e magari una relativa alla Nightlife della tua città. In questo modo aiuterai i tuoi clienti che, stanne certo, te ne saranno grati, avrai risolto un loro problema.

Un altro vantaggio che può provenire dall’utilizzo di una pagina su foursquare può essere l’intercettare nuovi clienti. Può capitare che alcuni turisti facciano check-in nelle stesse venue dove è presente un tuo consiglio, notandolo potrebbero esserne incuriositi e visitare la tua pagina, scoprendo in questo modo chi sei. Per il loro prossimo soggiorno, o per un consiglio agli amici, potrebbero scegliere la tua struttura vista come propensa al mondo del web e dei social network. Indubbiamente non ci si può aspettare cifre da capogiro, ma è pur sempre un buon modo per promuoversi.

Non dimenticare che è necessario che i tuoi clienti – o i tuoi follower su internet – siano a conoscenza della tua brand page. Foursquare ci fornisce il Follow Button, da inserire sul tuo sito web o sui canali che solitamente utilizzi per comunicare.

Infine voglio lasciarti con un esempio, cercando tra le brand page relative agli Hotel Italiani mi sono imbattuto nella pagina dell’Hotel Universo, gestita dall’amica Marianna rappresenta indubbiamente un ottimo esempio di come utilizzare le Brand Page di Foursquare per la propria struttura ricettiva.

Cosa ne pensi? Avevi già preso in considerazione l’idea di una Brand Page?

Alessandro Fontana

Shares
Foursquare per albergatori: Non solo Special. ultima modifica: 2012-01-08T12:20:33+00:00 da Alessandro Fontana
The following two tabs change content below.
Classe 1987, nasco, cresco e vivo a Palermo. Appassionato di fotografia. Interessato al web in generale ed ai social network. Studio Scienze del turismo presso la facoltà di economia dell'università degli studi di Palermo.
  • Ciao Alessandro, ottimo post. Avevo scritto tempo fa anche io sull’argomento http://www.youngdigitallab.com/location-based-services/foursquare-marketing-geo-local/ , ed occupandomene in prima persona avevo notato (ed ancora adesso) che l’ostacolo maggiore di fsquare sono le piccole e medie realtà che sono ancora troppo legate vecchi concetti di marketing e comunicazione. Dovremmo tutti prendere spunto dalla regione Toscana e l’ottimo lavoro che fa.

    • Anonimo

      Ciao Federico, 

      Solitamente rispondo più rapidamente ma prima di risponderti volevo leggere il tuo articolo e ieri non ne ho avuto la possibilità!
      Ad ogni modo trovo interessante il tuo articolo e mi trovi d’accordo per quanto riguarda gli ostacoli che l’utilizzo di Foursquare si trova ad affrontare.

      Purtroppo molte aziende non hanno capito che, nell’ambito del turismo, non bisogna più vendere prodotti ma esperienze.Così come non sono riusciti a capirlo anche in molte amministrazioni regionali (Quella della mia Sicilia in primis), investendo su canali obsoleti e con scarso ROI.

      Ma restiamo fiduciosi, se noi che ci occupiamo di questi canali continuiamo a palarne e consigliare di mettere in atto le soluzioni che pensiamo, sono certo che prima o poi ci sarà un’inversione di tendenza :)

      • Vendere esperienze non prodotti. Bella questa Ale! Sacrosante parole :)

      • Verissimo, io vedo anche molta difficoltà da parte delle singole aziende. Poche si muovono con azioni di marketing sensate e pochissime puntano all’ aspetto esperienziale. Anzi, molti, scansano queste alternative vitali. Si limitano a lamentarsi. Inutilmente.

  • Pier Paolo Zini

    Ottimo articolo sulle possibilità di questo “strumento” (lo possiamo ancora definire rete Sociale?). Proprio ieri sera chattavo con amici spagnoli ed americani, Social Media managers, con i quali ho avuto un feedback negativo sull’uso di “strumenti alternativi” ai “canonici” Facebook, YouTube e Twitter… Oltre lo standard non si deve andare, altrimenti complicherebbe il lavoro… Mi ha sorpreso specialmente la risposta degli amici spagnoli, per lo più che si dedicano proprio alla consulenza per hotel e ristoranti ed in un paese come la Spagna, dove il turismo è la prima fonte di reddito ed l’unico traino attuale della loro economia.
    Evidentemente il mondo latino stenta ad affidarsi a strumenti “non standard” (ma  mi sembra che 4square sia ben più di uno standard…).
    Per contro, segnalo un post sul sito americano Hotelmarketing.Com (http://hotelmarketing.com/index.php/content/article/how_hotels_are_using_foursquare), dove è consolante leggere che quello che Hotel 2.0 si va leggendo da tempo non sono solo “temerarie fantasie”… che sposo in pieno!

    • Ciao Pier Paolo grazie del tuo commento.
      L’articolo che hai linkato l’avevo letto. Direi che l’idea di quella partnership mi piace proprio :)