Foursquare Ads per promuovere gli Hotel? Da provare!

foursquare-ads
Share on Facebook0Share on Google+25Share on LinkedIn6Tweet about this on Twitter29

foursquare-adsFoursquare, il noto social basato sulla geolocalizzazione, fino ad oggi non è riuscito a ritagliarsi una grande considerazione, almeno a ben guardare dall’uso che ne fanno le strutture ricettive.

Per alcuni troppo complesso e per alcuni poco utile. Eppure continuo a sostenere che, se adoperato in modo intelligente, può aiutare nella promozione delle strutture.

Per gli utenti iscritti, uno dei grossi problemi su Foursquare, è quello di trovare facilmente gli hotel che a fronte di un “check-in” offrono una ricompensa.

Adesso questo problema potrebbe venire meno grazie alla pubblicità.

Forse pure Foursquare, dopo Facebook Ads, i Tweet sponsorizzati e persino Pinterest con i Promoting Pins, si è dovuto adattare alle esigenze di un mercato, quello dell’advertising, sempre più in crescita.

Con la pubblicità su Foursquare diventa più facile intercettare i clienti che si trovano nelle vicinanze del proprio hotel.

Il valore di questo sistema pubblicitario pare essere quello di poter verificare quanti dei click pervenuti dalla pubblicità diventano effettivamente delle visite e check-in presso una struttura alberghiera. Un sistema che foursquare ha messo in piedi grazie all’esperienza acquisita in 4 anni di studi e dati con oltre 1,5 milioni di imprese.

foursquare-ads-esempioLa creazione dell’annuncio è molto semplice. Basta accedere qui, avere un’immagine grande e di qualità da mettere in evidenza, digitare un breve testo per convincere il cliente, inserire il budget ed intercettare così i clienti che visualizzeranno l’annuncio come nell’immagine qui a destra.

Si può poi vedere quanti clienti hanno visualizzato l’annuncio, quanti lo hanno cliccato e come dicevo poco fa vedere quanti effettivamente sono entrati in hotel. In linea di massima gli strumenti di analisi e monitoraggio sono quelli base della gran parte dei sistemi di advertising.

Sembrerebbe uno strumento interessante, sicuramente da testare. Tuttavia, come per ogni cosa, non si può improvvisare. Bisogna conoscere il social, saperlo gestire, aver costruito una propria pagina business, essere coscienti di quali obiettivi si devono raggiungere.

Lascio la mia disponibilità a tutti gli albergatori a cui piacerebbe provare questa novità e che vogliono costruire una strategia di promozione e di geolocalizzazione per la propria struttura alberghiera.

Share on Facebook0Share on Google+25Share on LinkedIn6Tweet about this on Twitter29