Perché e Come velocizzare il Sito Mobile di una Struttura Alberghiera

Share on Facebook15Share on LinkedIn12Share on Google+3Tweet about this on Twitter0

Che il sito internet di una struttura alberghiera si debba caricare in tempi rapidi è una cosa risaputa.

L’importanza di questo aspetto è dovuto a motivi che personalmente riassumo in 3 punti:

1- la velocità di caricamento di un sito può influenzarne il ranking sul motore di ricerca Google.

2- Non avere un sito veloce può portare ad un aumento del tasso di abbandono delle pagine del sito. Di contro un sito rapido può migliorare il tasso di conversione e ROI.

3- C’è poi soprattutto la questione Mobile. Il tempo di attenzione e “pazienza” delle persone quando navigano da dispositivi mobili è solitamente ridotto, quindi i tassi di abbandono sono ancora più sensibili, proprio come potrai leggere nei dati che trovi a seguire.

QUALI SONO LE ASPETTATIVE DI UN UTENTE CHE NAVIGA DA MOBILE?

In una ricerca della Kissmetric ci vengono offerti alcuni dati interessanti sulle aspettative degli utenti nel momento in cui si apprestano a visitare un sito da mobile.

  • l’11% degli intervistati si aspetta che il tempo di caricamento di un sito sarebbe stato molto più lento sul proprio smartphone
  • il 12% si aspetta un tempo di caricamento più veloce rispetto al desktop
  • il 21% si aspetta performance simili a quelle del desktop
  • il 25% si aspetta un tempo quasi veloce come quello del desktop
  • il 31% si aspetta un tempo un po’ più lento sul proprio telefono

QUALI SONO GLI ERRORI PIÙ COMUNI RISCONTRATI DAGLI UTENTI CHE NAVIGANO SU MOBILE?

  • per il 73% sito web troppo lento a caricare le pagine
  • per il 51% sito web in crash, bloccato o restituiva un errore
  • per il 48% la formattazione del testo rendeva difficile la lettura sul sito
  • per il 45% il sito non presentava i contenuti che si pensava prima di navigarlo
  • il 38% ha trovato siti non disponibili

DOPO QUANTI SECONDI L’UTENTE ABBANDONA IL SITO DA MOBILE?

  • il 15% dopo 16-20 secondi
  • il 16% dopo 1-5 secondi
  • il 16% dopo 11-15 secondi
  • il 20% dopo oltre 20 secondi
  • il 30% dopo 6-10 secondi

Una piccola fetta di utenti (il 3%) ha detto di abbandonare un sito in meno di 1 secondo.

Puoi vedere e scaricare QUI l’infografica dedicata a questa ricerca.

COME FARE PER MIGLIORARE LA VELOCITÀ DI CARICAMENTO DELLE PAGINE?

Già da qualche anno Google Developers ha pubblicato alcune delle linee guida da seguire per migliorare la velocità di caricamento di un sito, tenendo comunque presente che spesso il loading time può essere influenzato dai tipi di connessione utilizzati dagli utenti, come opportunatamente descritto in questa pagina.

I punti delle linee guida ci dicono che:

  1. Il server deve inviare la sua risposta in un tempo inferiore ai 200ms.
  2. Bisogna cercare di ridurre i reindirizzamenti perché potrebbero generare ulteriore tempo. Questo è un motivo per cui andrebbe evitato il redirect su pagine specifiche per dispositivi mobile: m.nomesito.
  3. Il roundtrip del primo rendering dovrebbe essere ridotto al minimo. La cosa migliore è di minimizzare il numero di round trip utili a caricare una pagina, soprattutto per il contenuto above-the-fold mantenersi sotto i 14 kB.
  4. Evitare il codice JavaScript e CSS di blocco esterno nei contenuti above-the-fold. Prima che un browser possa mostrare una pagina all’utente, deve analizzarla. Se durante l’analisi il browser rileva uno script esterno non asincrono o di blocco, deve interrompersi e scaricare la risorsa. Tale operazione comporta ogni volta un ulteriore roundtrip di rete, che genera un ritardo nella prima visualizzazione della pagina.
  5. L’analisi del codice HTML, CSS, e l’esecuzione di JavaScript richiedono molto tempo, quindi bisogna lasciare tempo per la strutturazione e visualizzazione da parte del browser: si consiglia quindi di destinare 200 millisecondi all’overhead del browser.
  6.  Ottimizza l’esecuzione di JavaScript ed il tempo di visualizzazione.

Per visualizzare le performance del sito mobile Google ha messo a disposizione lo strumento PageSpeed Insights che fornisce una veloce analisi per migliorare le prestazioni del proprio sito.

CONCLUSIONI

Le ricerche da Mobile ed il tempo speso su di esso stanno sempre più aumentando. E l’Italia in questo è probabilmente uno dei Paesi più all’avanguardia, come puoi vedere da questa immagine Audiweb che mostra tale trend riscontrato a Luglio 2016.

Se quindi da parte dell’utente medio c’è parecchia propensione all’utilizzo del canale mobile, ciò vuol dire che buona parte dell’attenzione per lo sviluppo del sito web della tua struttura alberghiera e delle relative attività e strategie di web marketing, devono andare nella medesima direzione.

Per info puoi scrivermi o lasciare un commento al post. :-)

Share on Facebook15Share on LinkedIn12Share on Google+3Tweet about this on Twitter0
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.