Google+ Local: cosa devono sapere gli Hotel

googlelocal
Shares
google-local

E’ notizia di qualche giorno che Google ha rivoluzionato le sue Schede Locali (mappe) aggiungendo un nuovo servizio all’interno del suo social network: Google+ Local.

Un cambiamento radicale per quanto riguarda la visualizzazione delle schede degli esercizi commerciali.

Questo porterà senz’altro notevoli benefici a Google stesso, agli utenti ma anche alle Aziende.

Che cosa devi sapere d’importante per il tuo Hotel?

Prima di tutto che questa novità va ad integrarsi con tutto il pacchetto che Google sta sviluppando da diverso tempo.

Ormai BigG sta centralizzando tutti i suoi servizi allo scopo di fornire agli utenti un sistema di condivisione e nel contempo di ricerca, capace di mettere in connessione tra loro una serie di meccanismi che vanno ad intaccare la sfera del cosiddetto B2B, B2C, C2B ed anche C2C. Senza dimenticare in tutto questo il Mobile.

Google+ Local entra a pieno titolo in questo quadro di realizzazione. Vediamo perchè…

SCHEDE GOOGLE+ LOCAL: RICORDANO FACEBOOK

Tutti sostengono che le nuove schede di Google Places, siano molto simili alla struttura del social network Facebook. Si effettivamente lo sostengo anche io!

Trovo tuttavia che sia una cosa naturale. Google+, fin dalla sua nascita, assomigliava tantissimo a Facebook, ed ancora oggi è così. Quindi è normale che il servizio Local che si sviluppa all’interno di Google+ mantenga lo stesso layout e struttura.

Ma non è tanto il cambiamento grafico delle schede degli esercizi commerciali ad interessare, quanto piuttosto le loro caratteristiche. Foto, descrizioni, contatti telefonici, email e indirizzo del sito web sono messi subito in evidenza. A seguire le recensioni degli utenti che hanno la possibilità di caricare foto e video direttamente nella scheda Local dell’Hotel. L’impostazione induce chiaramente le persone ad entrare in contatto diretto con gli esercizi commerciali cercando di creare maggiore interattività sia da una parte che dall’altra.

Google+ Local tendenzialmente ti permette di visualizzare tutte le attività e recensioni fatte dagli amici appartenenti alle proprie cerchie. Questo aspetto, ormai conosciuto come riprova sociale, può indubbiamente contribuire nell’avvicinare nuovi potenziali clienti alle aziende. Gli amici si fanno “garanti” per il brand.

Voci di corridoio inoltre dicono che nelle schede verrà integrata anche la funzione “messaggi” che avrebbe lo stesso identico scopo di quella presente su Facebook. In tal modo le persone potranno, con quest’altro sistema, entrare in contatto (privatamente) con le aziende.

Per le recensioni Google+ Local inoltre adotta la scala di valutazione Zagat, che sembrerebbe offrire un metro di giudizio più approfondito e specifico, al contrario delle vecchie e classiche stelline che consentono solo un’espressione di voto da 1 a 5.

Insomma fino qui credo tu abbia compreso che Google si sia concentrato molto sul creare socialità incentivando l’interconnessione tra aziende e clienti.

CONFUSIONE TRA PAGINE BRAND E PAGINE LOCALI

Le pagine locali assomigliano molto alle pagine brand di Google+. Quindi può capitare di visualizzare una scheda locale di Hotel confondendola con la Pagina Brand e viceversa.

Tuttavia si dice che il prossimo passo di Google sarà quello di integrare direttamente le schede delle mappe e dei risultati locali all’interno delle pagina Brand. E secondo me questo sarà molto importante per il concetto che esprimevo all’inizio di centralizzazione dei servizi Google.

Per ora la situazione è questa: si continua a gestire la scheda della propria mappa dal buon vecchio Business Center di Google Places. Il trasferimento delle informazioni della vecchia scheda locale avviene in modo del tutto automatico così come probabilmente sarà del tutto automatica l’importazione della scheda locale all’interno della pagina Brand di Google+.

IMPLICAZIONI SEO

Il vantaggio che gli Hotel possono ottenere da tutte queste modifiche riguardano gli aspetti SEO e di posizionamento sui motori di ricerca. Più volte è stato detto, qui su Hotel 2.0 così come su altri blog, che le pagine brand di Google offrono un certo valore dal punto di vista del posizionamento. Per tale motivo se ne consiglia la creazione, ottimizzazione e perchè no impegno nella gestione così come viene fatto sulle pagine di Facebook.

Con il nuovo servizio Google+ Local è lecito pensare, direi quasi scontato, che le schede locali offriranno un buon contributo dal punto di vista del posizionamento soprattutto quando e se verranno integrate direttamente all’interno delle pagine aziendali. Ecco perchè ad oggi, a maggior ragione, bisogna sempre tenere aggiornate le proprie informazioni ed ottimizzare le mappe.

CONCLUSIONI

Questo cambiamento probabilmente rivoluzionerà nuovamente le SERP locali. Forse un domani cominceremo a vedere stravolgimenti perchè Google rivaluterà tutte quelle mappe che sono più aggiornate rispetto ad altre. O forse, quando le schede locali verranno integrate all’interno delle pagine aziendali, il motore di ricerca considererà più auterevoli le mappe che nell’insieme fanno una buona gestione social. Solo supposizioni, ma che non trovo per niente assurde. :-)

Prima di augurarti un Buon Weekend voglio farti notare una cosa: ti ricordi quando ti parlai e descrissi Google HotPot? Tale servizio è espirato per andarsi a integrare con Google+ Local.

In realtà HotPot & Google+ Local sono la stessa identica cosa: cambia solo l’aspetto grafico. Ho sempre sostenuto che HotPot fosse un valido servizio. Adesso BigG vuole utilizzare quel sistema facendo leva sul suo stesso social network che, nel suo “piccolo”, è riuscito a sviluppare un buon network di utenti.

E tu sei contento di questa ennesima novità di Google?

Shares
Google+ Local: cosa devono sapere gli Hotel ultima modifica: 2012-06-08T11:32:21+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.
  • hai riscontrato anche tu su alcune schede che si siano persi delle informazioni per strada? :-/

    • Ciao Elena, no nel mio caso non ho riscontrato perdita di informazioni.

      Tu si? Ma a livello di descrizione o di altro?

      Comunque penso che qualche cosa possa anche perdersi per strada, dato che le modifiche non sembrano essere terminate…

  • Flavio Pintarelli

    Avrei preferito che l’integrazione tra pagine brand e pagine locali fosse avvenuta fin da subito. La cosa ci ha dato qualche grattacapo l’altro giorno

    • Si Flavio, infatti come scrivevo nell’articolo, il tutto può lasciare perplessi in un primo momento. :)