Foto di scarsa qualità sul sito incidono sulla perdita di Prenotazioni

Shares

Ho trovato interessante la case history di Eviivo, che ha realizzato un test nel proprio mercato di riferimento, il Regno Unito, per capire quanto siano efficaci le immagini di qualità sul sito delle strutture alberghiere (nel caso specifico trattavasi di B&B).

L’obiettivo e l’idea messi in piedi erano semplici:

prendere le immagini di una struttura ricettiva, però modificandone l’aspetto. Nel primo caso foto povere e con luce scarsa, nel secondo caso foto con lo stesso oggetto ma preso da angolazione diversa e con una luce e qualità migliore.

Il risultato è sorprendente.

CHE COSA E’ STATO FATTO

Hanno visitato diversi B & B sulla costa sud del Regno Unito e hanno posto l’attenzione su 2 tipologie di foto: una prima foto veniva fatta scattare da qualcuno con nessuna esperienza specialistica e la seconda invece da un fotografo professionista (Sophie Robinson) che ha usato la sua esperienza e il suo team di esperti per re-impostare la scena.

L’obiettivo però era di non portare nuovi oggetti nella stanza in questione e non si doveva in alcun modo ri-decorare l’ambiente.

RISULTATI

Guardando ad esempio le immagini di seguito i risultati dell’indagine dicevano che il 76% dei britannici sarebbe stato disposto a prenotare dopo aver visto la seconda immagine, contro il 13% di quelli che invece avevano visto solo la prima.

La cosa ancora più interessante è che dopo l’indagine si è chiesto a questi potenziali clienti quanto avrebbero valutato obiettivamente le camere. Nel caso della prima all’incirca 43£ e nel caso della seconda 91£: quasi il doppio!

Inoltre, la maggioranza delle persone (61%) riteneva che le foto fossero state scattate ad distanza di anni, quando in verità erano state realizzate solo ad un paio di minuti l’una dall’altra.

Anche in altri casi, come il seguente, si sono confermati i medesimi risultati, con una stima di differenza di prezzo che si aggirava intorno alle 28£.

PERCHE’ ACCADE UNA COSA DEL GENERE

E’ chiaro come una semplice fotografia possa fare la differenza, ma a cosa bisogna porre particolare attenzione?

Sophie Robinson, che vanta oltre 15 anni di lavoro con alcune delle più vendute riviste della Gran Bretagna, la BBC, ITV e Channel 5, ha dato alcuni suoi preziosi consigli.

  • Per contribuire a rendere il look del letto più lussuoso e confortevole, si può prendere in considerazione l’idea di abbassare la parte superiore del piumone, intorno ai 40cm, apporre dei cuscini di decoro e mantenere uno stile ordinato.
  • Un piccolo vaso con un paio di fiori freschi aiuta sempre a dare ad una stanza un aspetto fresco e pulito. Considera di metterne uno sul comodino, o sul tavolo per la colazione ed uno più grande nel corridoio. Soprattutto se intendi fare un servizio fotografico.
  • Di regola le luci delle lampade è meglio tenerle spente. Bisogna cercare di ottenere una luce naturale nelle proprie camere prima di fotografare. (fare foto di notte assolutamente no!). Se la camera non dispone di molta luce naturale, allora utilizzare le lampade per creare un ambiente con un accogliente bagliore, ma utilizza questa soluzione come ultima spiaggia.
  • Fotografa le tue stanze in una giornata nuvolosa. Questo evita luminose striature bianche di luce solare, sbiancamento degli spazi della vostra fotografia e la creazione di ombre nette.
  • Organizzare in modo dettagliato la scena così da suscitare uno stato d’animo nel cliente. Pensa alla fotografia di un’accogliente tazza di tè con biscotti, una raccolta di prodotti di bellezza da bagno o un mazzo di fiori freschi sul tavolo della colazione, così da lasciare nell’ospite la sensazione che sei attento ai dettagli.
  • Prima di pubblicare le foto renditi conto se le camere offrono un risultato di pulizia, freschezza ed eleganza: lenzuola ordinate, superfici lucide ecc.

CONCLUSIONE

E’ evidente dunque, e forse non scopriamo l’acqua calda, che le foto posso fortemente influenzare il processo decisionale d’acquisto di un potenziale cliente. Non per niente, anche nel mio Libro, ho dedicato più volte la mia attenzione sul ruolo delle immagini nel settore turistico ricettivo.

Tuttavia ci tengo a sottolineare una cosa importante. Avere delle foto di qualità è necessario, ma non bisogna nemmeno sopravvalutare la cosa. Spesso capita di imbattersi in siti web di strutture che hanno foto esageratamente ritoccate. Questo porta a storpiare la realtà dei fatti ma soprattutto ad accrescere nel cliente un’aspettativa che poi non potrà essere soddisfatta, con il conseguente e drammatico sfogo finale del cliente attraverso le recensioni sulle OTA al termine del soggiorno.

Pertanto avere delle foto di qualità e che rispecchino l’essenza di una struttura e dei suoi relativi servizi va benissimo. Realizzare però un book fotografico per apparire più belli di ciò che non si è, meglio evitarlo!

Grazie
A presto!

Danilo Pontone

Shares
Foto di scarsa qualità sul sito incidono sulla perdita di Prenotazioni ultima modifica: 2016-06-15T12:41:55+00:00 da Danilo Pontone
The following two tabs change content below.
Consulente Web Marketing, SEO e Social Media Marketing per tutte le strutture alberghiere. Con Hotel 2.0 offre Consulenza e Servizi utili per impostare la migliore strategia di Promozione sul Web.
Shares